Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.
  • logo
  • top-banner2
  • top-banner3

Novità

 libretto5

PROGETTO "MIMMI"

Una nuova iniziativa che parte da due storie vere: per aiutare la LIDA Tigullio che si occupa dei mici meno fortunati, abbandonati o maltrattati, abbiamo chiesto la collaborazione degli amici della Casa laboriosa. Un modo concreto per unire le nostre forze e allo stesso tempo consultare le stelle portafortuna.

Astromicio - Progetto "Mimmi"

 

Cuore Birmano

cuore-birmano-front

Con grande interesse pubblichiamo l’articolo del Prof. Saverio Paltrinieri che riassume lo stato dell’arte relativo alla ricerca universitaria sulla FIP. Si tratta per noi di un lavoro doppiamente significativo: da una parte, infatti, dà atto del ruolo che il nostro club AGaBi continua a svolgere nell’informazione agli allevatori e nel coordinamento tra questi e la ricerca universitaria, dall’altra parte rileva che la razza sacro di Birmania appare in qualche modo meno esposta alla FIP di quanto risultasse da altri precedenti lavori. Ovviamente siamo ancora lontani dalla risoluzione del problema: per questo la collaborazione con il Prof. Paltrinieri e la sua equipe deve continuare in quanto la tipologia degli allevamenti e le potenzialità di coordinamento offerte da un club specifico come AGaBi, presenta delle caratteristiche ottimali ai fini di una ricerca mirata.

riassuntoper_AGABI.pdf

A.Ga.Bi. promuove da anni campagne informative e di raccolta fondi a favore della ricerca sulla FIP (peritonite infettiva felina), malattia virale che colpisce gatti di qualunque razza e per la quale non esiste al momento alcuna terapia.

LEGGI TUTTO

Contenuti

contenuti-front

Oltre agli articoli specifici sul Birmano, sul suo standard e su argomenti di interesse generale e di attualità, chi si avvicina a queste pagine potrà trovare un elenco di soci allevatori e dei loro cuccioli birmani disponibili al momento.

LEGGI TUTTO

Incontri

genova15b 

genova15a

Immagini della passerella Birmana del 25 gennaio con la giuria dei bambini e il supercampione Syros il Greco delle Ninfe del Lago di Barbara Mainini

raduno di Genova 2015

 

expo Genova sabato 11.02.17

genova17a

Grazie agli allevatori ed espositori di Birmani per aver portato le loro magnifiche star, grazie agli organizzatori Franco Ballari e Tatiana Motolese, sempre ospitali, allo staff giudicante e a quanti hanno contribuito alla affermazione della passerella birmana. Il nostro successo è sempre dovuto in gran parte ai nostri pazienti e meravigliosi Birmani 

Ecco i risultati:

Nominations_Genova_sabato_11_febbraio_2017.pdf

il premio "Paquita" al miglior gatto nato ed allevato in Italia di questa esposizione è stato assegnato a:

Shin's Ancestry Belle Helene SBIb di Massimilano Paolettoni

inoltre hanno avuto successo

♥"Valentina e Valentino"  scelti e premiati da una giuria composta da tre bambine del pubblico tra i birmani concorsi in passerella.

♥ è stata molto apprezzata l'iniziativa "le caramelle di AGaBi" a favore di LIDA TIGULLIO

consegnato il salvadanaio chiuso - e relativo apriscatole 😉 - alla TIGULLIO, ricco di un discreto bottino.

PESCA UNA CARAMELLA

 

lo sviluppo del cucciolo

amalia

(foto di NIco Roselli)

IL CUCCIOLO - STADI DI SVILUPPO E DI CRESCITA

In linea di larga massima si possono definire dei periodi di sviluppo psichico e sociale nel gatto; tuttavia ogni schematizzazione ha i suoi limiti e ogni soggetto può variare in funzione dell’ambiente con il quale interagisce, del carattere e delle predisposizioni individuali ed infine degli stimoli ricevuti da chi lo circonda.

Gestazione e periodo prenatale

Le condizioni di vita della madre durante la gestazione possono influire sulla futura sensibilità allo stress del cucciolo. Nel periodo finale della gestazione, poco prima della nascita, i cuccioli sono sensibili allo stress della madre, è quindi necessario lasciare la madre in ambiente calmo e privo di sollecitazioni anomali o tensioni.

Periodo neonatale: da 0 a 9 giorni

Va dalla nascita all’apertura degli occhi (intorno ai 9-10 giorni). Il gattino nasce quasi del tutto sordo e cieco, la madre ha dunque un ruolo essenziale poiché procura al cucciolo protezione, calore, cibo e, leccando la zona anale, aiuto all’evacuazione.

Periodo di familiarizzazione: da 9 giorni a 9 settimane

Durante questo periodo il cucciolo familiarizza con i suoi fratelli, con sua madre, con umani ed altre specie e con l’ambiente, è molto importante dunque che in tale fase il cucciolo sia in contatto con il maggior numero di stimoli (rumori, animali, oggetti). Proprio in tale fase della vita si gioca la futura adattabilità del cucciolo.

Giocando con la madre e con i fratelli impara a controllarsi (ad esempio a non mordere forte o graffiare) e ad adattare il suo comportamento al contesto. Educarlo in questa fase favorirà, ad esempio, l’apprendimento all’inibizione al morso, molto utile nella vita con l’uomo.

Periodo giovanile: da 9 settimane a 4 - 6 mesi

Il cucciolo memorizza e struttura le sue acquisizioni, inizia i primi comportamenti sessuali tra i 4/5 mesi e i 18 mesi, ha ancora bisogno del rapporto affettivo con la propria famiglia felina ma lavora per l’emancipazione.

Pubertà: da 4 - 6 mesi a 18 mesi

Nel maschio le spine cornee situate sul pene si sviluppano intorno ai 6/7 mesi e determinano il momento della pubertà. L’odore delle urine cambia con la produzione di felinina, un aminoacido legato alla marcatura del territorio.

La femmina comincia ad avere un comportamento sessuale dai 6 mesi mentre non appaiono evidenti cambiamenti d’odore delle urine, benché sia presente anche nelle urine delle femmine una piccola quantità di felinina.

Dalla pubertà inizia la fase del distacco dalla madre, il distacco sociale e affettivo non è in alcun modo legato allo svezzamento alimentare.

L’affidamento di un cucciolo ad una nuova famiglia deve tenere conto di questo fatto, forzare un cucciolo ad un distacco precoce non è positivo per un armonioso sviluppo della sua personalità.

Età adulta da 18 a 24 mesi

Il gatto raggiunge intorno ai 18 mesi l’età adulta, in questo periodo ridefinisce i suoi legami sociali in funzione delle esperienze che avrà vissuto nei precedenti periodi. Lo sviluppo corporeo prosegue, nel gatto birmano, fino ai 48 mesi nelle femmine e fino ai tre anni nei maschi parallelamente all’affinamento del carattere.

Birmi gazette speciale FIP e calendario 2017

Esaurite le copie del calendario A.Ga.Bi. 2017, con la partecipazione straordinaria del famoso ballerino MARCELLO SACCHETTA... e dei Maestri ROSSANO TOSI e SARA BENSI, veramente tante belle foto di ballerini, professionisti e non, ed ovviamente dei nostri amati Birmani. Danza e birmani, un solo cuore contro la FIP!!!

Le foto di ANDREA GILARDI sono splendide e lo ringraziamo con riconoscenza, insieme a tutti coloro che hanno contribuito a questa edizione del calendario, per la generosa e disinteressata partecipazione.  Il ricavato va al fondo per la ricerca sulla FIP che è sempre aperto per i sottoscrittori... 

Cos'è la FIP? Ve lo spiega dettagliatamente Lory

.. e dopo aver letto capirete perchè la ricerca è importante e perchè dobbiamo far di tutto per incoraggiarla

gazette_FIP_1.pdf

gazette_FIP_2.pdf

 

calendario17

agenda 2017 - attualità



copertina17

Antico manuale magico birmano

 il premio "Paquita" al miglior gatto nato ed allevato in Italia viene assegnato in alcune esposizioni e si richiama ad una tradizione che viene da lontano

Nella  Birmania antica, una consuetudine molto antica, ripresa negli anni ’80 dal club AGaBi per merito dell’allevatore americano Jerry Bartko, storico ed esperto orientalista oltre che caro e rimpianto amico, era quella del collare d'argento con campanelle.
All’epoca Jerry aveva inviato dagli USA alcuni collarini da lui fatti fabbricare, copie di quelli utilizzati dai monaci nei Templi della antica Birmania.
In Birmania alcuni gatti venivano realmente tenuti nei Templi come sacri, i monaci se ne prendevano cura, come la leggenda racconta, e facevano loro indossare un collarino d’argento con le campanelle.
I collarini con sonagli di argento puro avevano lo scopo di mettere in guardia gli uccelli dalla possibile attività predatoria dei felini e, nello stesso tempo, generavano un suono limpido (argentino) in armonia con la purezza e santità della preghiera.
Avevano inoltre un contenuto simbolico e ritualistico connesso al numero fisso delle campanelle (sette) e ai tratti tra le stesse. Ogni campanella aveva il suo nome ed il suo significato e così ogni tratto di maglia interposto.
I significati attribuiti ai collari e ai loro elementi costitutivi erano probabilmente derivati dal “Traipětâk”, uno dei più antichi Canoni buddhisti giunti fino a noi, e dovevano rappresentare un costante richiamo per i monaci alla via della virtù.

Ci sembra che associare il gatto sacro ad una millenaria tradizione possa in parte spiegare il fascino particolare che tale razza suscita nel cuore e negli occhi di chi la ammira.

Questo premio ricorda Paquita la prima birmana giunta in Italia nel 1979 e prima birmana iscritta al Libro Origini italiano, l’antenata dei birmani italiani ai quali, con amore, il premio è rivolto.

ecceterapicc 

incontri  in calendario già fissati

CUORGNE' (TO) - sabato 8 aprile, raduno Birmani a cura del club - iscrizioni aperte - http://www.expo-gattinfesta.it/programma/

ROMA - sabato 11 novembre, best separato* a cura del club .- sconti nell'iscrizione dei gatti per i soci AGaBi -  http://www.esposizionefelina.it/site/

*(il best separato si effettua solo se raggiunti i numeri di soggetti esposti previsti dalla FIFe)

presto pubblicati altri appuntamenti in preparazione..........