Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

il super udito del gatto

Inserito in Allevamento

uditocaneSviluppato al massimo l'apparato uditivo del vostro birmano è un vero gioiello. Molto più acuto del nostro e perfino di quello del cane detiene un primato tra i mammiferi ed è in grado di percepire suoni a noi del tutto preclusi.

Le frequenze degli ultrasuoni fino a 64 Khz (in media un adulto sente da 50 a 30.000 Hz per un suono di circa 70 dB e i cuccioli anche molto di più) sono udibili solo dal gatto, il cane non sente i  suoni oltre il 45 Khz e gli umani arrivano appena a 20 Khz (il range umano va da 20 a 20.000 Hz). Perciò quando il vostro birmano sacro si metterà in attento ascolto e voi non udirete nulla di nulla non pensiate che ha le allucinazioni, sta in ascolto di suoni nei confronti dei quali noi avremmo bisogno di un potentissimo strumento suppletivo.

Le lampadine, i computer, le televisioni, e molte apparecchiature elettriche producono ultrasuoni, anche se a bassa intensità che il gatto percepisce, ma percepisce anche la pioggia il vento che muove l'erba, il vicino della casa di fronte che ascolta musica rock, ecco perché si spaventa o si allontana da ambienti rumorosi, persone che urlano o parlano forte, sbattono porte, ascoltano musica o tv ad alto volume e quanto possa infastidire il suo delicato orecchio. Ecco perché alle mostre il rumore di fondo (che infastidisce persino noi) se il gatto non viene abituato a rassegnarsi fin da piccolo ad udirlo, genera terrore - e di conseguenza aggressività - o desiderio di fuga. 

Non ci stupiamo quindi se appena prendiamo la scatola delle sue crocchette preferite il gatto, che dormiva quieto dall'altra parte della casa, si materializzerà davanti a noi tutto fusa e strusciatine. In origine il felino, con il suo udito acuto, le sue orecchie mobili e a padiglione doveva essere in grado di percepire il rumore del roditore nella tana e di localizzarlo con il navigatore satellitare incorporato se voleva contare su un pasto!