Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

Regalare un Birmano: Occhio!

Inserito in Notizie

Se siete in zona regalo e venite assaliti dalla tentazione di comprare un bel cucciolino morbido a un parente o amico NON FATELO!!!

Regalate peluche, giochi di società, pattini a rotelle, insomma qualunque cosa vi venga in mente ma non una creatura viva a meno che l'acquisto non sia stato programmato e scelto di buon accordo tra compratore e fruitore. peluche

Ricordate che il gatto sporca, si fa le unghie sulle suppellettili di casa, deve mangiare diverse volte al giorno, deve giocare, ha bisogno di compagnia e di cure, non può essere lasciato a languire tutto il giorno da solo. Sappiate che dovrete curarvene anche quando andrete in vacanza e, soprattutto, che è una creatura viva piena di esigenze come un bambino.Rammentate che se il gatto si ammala non gode del servizio sanitario nazionale e il veterinario vorrà essere retribuito. Un birmano ben curato e sano non avrà bisogno di recarsi spesso in ambulatorio, quindi la parola d'ordine è, come certo sapete, "prevenzione". 

Se siete al lavoro la maggior parte del giorno pensate all'ipotesi di dargli un compagno/a e di mettergli a disposizione giochini - anche semplici palline di carta di alluminio o tappi di sughero - perché non muoia di noia. Sarete tutti molto più felici.

Ancora una raccomandazione: non acquistate il vostro futuro Birmano (ma anche persiani o norvegesi o altri gatti o cani, non siamo razzisti) nei negozi e da coloro che allevano in quantità - che, come potete immaginare - confligge con la qualità e la cura della salute.

...E non solo, pretendete:

che sia in perfetta salute!

di vedere i genitori,

di avere il pedigree originale,

di avere il passaggio di proprietà ed il libretto delle vaccinazioni adeguatamente compilato.

Ricordiamo che un gatto di razza ha il pedigree altrimenti non è un gatto di razza!